Premium Sport

Schiaffi e liti a Cardiff: Bonucci smentisce, ma La Stampa insiste

Il quotidiano torinese: "Tre tesserati della Juve (giocatori e non), all’insaputa uno dell’altro, hanno confermato"

  • TTT
  • Condividi

"Nulla di quanto è stato scritto, raccontato o ricostruito ha del vero. Non c'è stato nessun diverbio, nè tantomeno atti fisici che riguardino me o qualcun altro. L'intervallo tra il primo e il secondo tempo della finale UCL è stato un intervallo come tanti altri dove, lo ripeto, nulla è accaduto".

Tramite la propria pagina Facebook Leonardo Bonucci ha smentito seccamente la ricostruzione di quanto accaduto durante l'intervallo di Cardiff fatta da La Stampa, che aveva parlato di uno schiaffo del difensore a Dybala e di un'accesa lite con Barzagli, ma il quotidiano torinese oggi conferma quanto pubblicato e rilancia: "Detto che già un dirigente bianconero ha spiegato che 'discussioni tattiche ci sono state', con parole fuori dal galateo e a volume alto, c’è un ulteriore problema: tre tesserati della Juve (giocatori e non), all’insaputa uno dell’altro, hanno raccontato cose diverse. Ovvero: che all’intervallo c’è stato il cazziatone di Bonucci a Dybala e il 'battibecco' tra lui e Barzagli".

Forse non sapremo mai cosa è successo davvero a Cardiff, forse qualcosa è successo (come decine di altre volte durante le partite di calcio) ma non ha influito sul brutto secondo tempo giocato dai bianconeri, ma La Stampa va dritta per la sua strada e conferma la propria versione dei fatti: "Bonucci s’è arrabbiato di brutto con Dybala, 'perché dopo l’ammonizione ha tirato la gamba indietro, ha smesso di giocare'. E ha discusso con Barzagli, ovviamente per quel che era successo sul campo. Risposta del compagno: 'Leo, se mettevi il piede sul rasoterra di Ronaldo, non faceva il primo gol'".