Premium Sport

Roma-Liverpool, l'Uefa sospende Pallotta per 3 mesi

Il presidente giallorosso paga le dichiarazioni sull'arbitraggio. Ricorso del club

  • TTT
  • Condividi

Tre mesi di sospensione per James Pallotta e 19mila euro di multa per la Roma: le ha comminate l'Uefa che ha oggi ufficializzato le decisioni disciplinari in merito alla semifinale di ritorno di Champions Roma-Liverpool dello scorso 2 maggio.

In particolare il presidente giallorosso è stato sospeso per 3 mesi dall'esercizio delle sue funzioni durante le competizioni europee che gli pregiudicherà l'ingresso nell'area tecnica, negli spogliatoi e nel tunnel. Pallotta paga per le accese dichiarazioni a fine match ("È imbarazzante che succedano cose di questo genere in Champions", disse lamentando il mancato utilizzo della Var), e non potrà comunicare né con lo staff tecnico né con i giocatori.

Il club invece è stato multato per il lancio di petardi, l'insufficiente organizzazione e le scale bloccate nello stadio Olimpico.

La Roma, secondo l'Ansa, farà ricorso: il presidente, nel dopo-partita, se l'era presa 'a caldo' col delegato Uefa e in privato, mentre pubblicamente non aveva fatto commenti sulla direzione di gara.