Premium Sport

Real Madrid, Ronaldo: "Il problema parte da lontano, i soldi non c'entrano"

Nuove dichiarazioni del portoghese: "Non posso garantire nulla, la vita non è solo gloria"

  • TTT
  • Condividi

Le sue dichiarazioni ("È stato bello giocare qui, a breve svelerò il mio futuro") nell'immediato post-partita hanno fatto il giro del mondo e rovinato, almeno in parte, la festa del Real Madrid campione d'Europa per la terza volta consecutiva. Cristiano Ronaldo ha deciso così di fare ulteriore chiarezza parlando con i giornalisti: "Non era forse il momento giusto ma sono stato onesto e non me ne pento. Ovviamente ho qualcosa da dire ma parlerò nei prossimi giorni".

Secondo alcune indiscrezioni il nodo è rappresentato dall'ingaggio: "Il discorso parte da lontano, i soldi non sono il problema. Neymar? Non temo nessuno, ho vinto cinque Champions e cinque palloni d'oro. Ero già nella storia ma ora lo sono ancora di più. Sono il capocannoniere con 15 gol della più importante competizione calcistica e le situazioni personali non sono importanti in questo momento. Avrò una settimana per pensare al mio futuro prima di concentrarmi sulla nazionale e sul Mondiale".

Il fuoriclasse portoghese non ha voluto rispondere al presidente Florentino Perez: "Non ho nulla da dire, il nostro è un normale rapporto professionale: si sta scatenando una tempesta per nulla. Al momento non posso garantire nulla: la vita non è solo gloria".