Premium Sport

Liverpool, Klopp: "Sergio Ramos spietato e brutale su Salah"

Il tecnico: "Non è la prima volta che lo spagnolo è coinvolto in episodi simili"

  • TTT
  • Condividi

Jurgen Klopp non dimentica. A distanza di due mesi dalla finale di Champions League contro il Real Madrid, il tecnico del Liverpool torna sull'infortunio alla spalla di Salah, costretto a lasciare il campo nel primo tempo dopo un contrasto con Sergio Ramos. Klopp, dagli Stati Uniti dove è in ritiro con i Reds, ha definito il capitano spagnolo "spietato" e "brutale" il suo intervento ai danni dell'attaccante egiziano: "Non è la prima volta in cui viene coinvolto in episopdi del genere". 

"Ha detto tante cose - spiega l'allenatore tedesco-  che non mi sono piaciute dopo la partita. La storia del calcio è fatta anche di incidenti, ma il suo comportamento non mi è piaciuto. Non è normale il suo modo di giocare, è come se il mondo accettasse che si usino le armi per vincere. Nella finale con la Juventus ha causato il rosso a Cuadrado (si riferisce alla sfida del 2017 ndr) il colombiano l’ha sfiorato e lui ha fatto una sceneggiata. E nessuno ne ha parlato dopo".

Non manca un riferimento allo 'scontro' tra il difensore e Karius: "Non credo che sia un qualcosa che vedremo di nuovo, un avversario che va a dare una gomitata al portiere, che abbatte il bomber dell’altra squadra come fosse un wrestler e poi vince la partita. Spero e mi auguro che, con la Var, molte cose cambino".