Premium Sport

Esce dal coma il bambino di 7 anni ferito nella calca a Torino

Ridotta al minimo la sedazione: Kelvin comincia a respirare da solo

  • TTT
  • Condividi

Kelvin, il bambino di 7 anni rimasto ferito nella calca in piazza San Carlo a Torino sabato sera, non è più in coma farmacologico. I medici del reparto di rianimazione dell'ospedale Regina Margherita hanno ridotto al minimo la sedazione e Kelvin comincia a respirare da solo. Tuttavia la prognosi resta riservata. In ospedale vicino al piccolo ci sono il papà, commerciante di origini cinesi, e la sorellina, che era con in piazza con il fratellino che ha riportato un trauma cranico e toracico.

Intanto è stato aperto per lesioni plurime "anche gravissime" e per possibili omissioni un procedimento penale, in procura a Torino, su quanto avvenuto sabato sera in piazza San Carlo. L'iniziativa fa seguito a una informativa della Digos. Il fascicolo è a carico di ignoti. 

La stessa Procura ha diffuso un comunicato nel quale si spiega che "non risulta ancora individuato l'evento che ha determinato il panico della folla. Non sono state acquisite dichiarazioni di testimoni che abbiano udito o comunque segnalato inequivocabilmente l'esplosione di petardi o bombe carta. Sono stati comunque recuperati e messi sotto sequestro residui di artifici pirotecnici e generatori fumogeni di cui non è stato accertato l'utilizzo nella piazza".