Premium Sport

Champions, Galliani: "L'arbitro di Real-Juve è stato un c..."

Il senatore ed ex ad del Milan: "Il 2 maggio sarò all'Olimpico per tifare Roma contro il Liverpool"

  • TTT
  • Condividi

Nelle semifinali di Champions League contro il Liverpool la Roma potrà contare su un 'tifoso' in più, ossia Adriano Galliani. "Ieri sera ero a cena con Gandini (ad giallorosso) e il 2 maggio sarò all'Olimpico a vedere la partita" confessa il senatore di Forza Italia ed ex amministratore delegato del Milan.  

"Dopo 31 anni e mezzo di Milan io resto rossonero (secondo il Corsera è pronto a fondare un Club del Diavolo a Palazzo Madama ndr) e in campionato siamo rivali - spiega Galliani ai microfoni di Dire Politico - ma nelle competizioni internazionali siamo alleati perché chi porta punti, li porta a tutti: è questo che ci consente di avere 4 squadre italiane in Champions". 

I Reds d'altra parte nel 2005 hanno fatto soffrire l'ex dirigente milanista: "Può immaginare la mia simpatia per loro dopo quella partita... Non c'ho dormito per 3 mesi, non era mai successo nella storia della coppa di perdere una finale dopo un 3-0. Quindi, forza Roma".

Parlando al Corriere della SeraGalliani si è invece soffermato sul penalty concesso da Oliver in Real-Juve: "I bianconeri meritavano di vincere. Quel rigore era dubbio, e poi è stato assurdo espellere Buffon: significa non capire la psicologia nel calcio. Insomma, questo arbitro è stato un c…".