Premium Sport

Champions, al San Paolo arriva il Real: prezzi più alti di sempre

Dal 29 dicembre biglietti in vendita, si prevede un record intorno ai 4 milioni

  • TTT
  • Condividi

A Napoli sale la febbre per l'arrivo al San Paolo del Real Madrid nella storica sfida di ritorno degli ottavi di Champions League (grande esclusiva di Premium Sport) e i biglietti saranno i più cari di sempre. Tagliandi in vendita a partire da giovedì 29 dicembre alle ore 10 (gli abbonati avranno un diritto di prelazione sul proprio posto che scadrà il 15 gennaio). Per entrare in Curva serviranno 50 euro, 100 per sedersi nei Distinti, 150 per la tribuna Nisida, 190 per la Posillipo e 250 per la tribuna d'onore. Cifre elevate ma addirittura ritoccate verso l'alto per chi acquisterà i biglietti a partire dal primo febbraio, sempre che non vadano esauriti prima.

Da giovedì la vendita dei posti non occupati dai circa 7000 abbonati del Napoli sarà aperta a tutti ma inizierà in tempi diversi rispetto a ciascun settore: fino venerdì 6 gennaio, e fino ad esaurimento posti, sarà possibile acquistare esclusivamente i biglietti dei settori Tribuna Posillipo e Tribuna Nisida e Tribuna Family; da lunedì 9 gennaio a domenica 15 gennaio, e fino ad esaurimento posti, saranno in vendita anche i tagliandi del settore distinti; da lunedì 16 gennaio, e fino ad esaurimento posti, la vendita sarà aperta anche per il settore Curve. Dal 16 gennaio sarà possibile acquistare anche i tagliandi attraverso il sito ufficiale del SSC Napoli. Il Napoli precisa che non sono previsti biglietti a tariffa ridotta e che è consentito l'acquisto di un massimo quattro tagliandi per acquirente.

Si va verso il record di incasso: nei precedenti ottavi di Champions, contro il Chelsea furono raggiunti circa 3,1 mln di euro complessivi che rappresentano al momento il primato assoluto. Per la sfida con il Real, il prezzo dei Distinti resta invariato rispetto ad allora, ma c'è stato un rincaro per le Curve (da 30 a 50), la Nisida (120 a 150), e la Posillipo (da 180 a 190) e quindi col sold-out non è difficile prevedere un nuovo record, stavolta superiore ai 4 milioni.