Premium Sport

Brasile, un'altra tragedia: tifoso ucciso a coltellate a San Paolo

Si chiamava Leandro de Paula, la polizia ha comunicato di aver arrestato due sostenitori del Corinthians

  • TTT
  • Condividi

Ancora un tifoso ucciso, il secondo nel giro di pochi giorni, in Brasile. Questa volta è toccato a Leandro de Paula, supporter del Palmeiras accoltellato all'addome durante gli scontri verificatisi fra gruppi di teppisti in occasione del derby di San Paolo fra Palmeiras e Corinthians, vinto per 2-0 dalla squadra bianconera più che mai leader solitaria del campionato (+12 sul Santos, che è secondo).

La polizia ha fatto sapere che per l'uccisione di de Paula sono stati arrestati due sostenitori del Corinthians. Lo scorso fine settimana un altro tifoso era stato ucciso, a Rio de Janeiro, raggiunto da colpi di arma da fuoco durante gli incidenti verificatisi fra la 'torcida' del Vasco da Gama e la polizia al termine del derby carioca contro il Flamengo.

Si chiama Anderson Andrade, ha 24 anni e fa il meccanico l'uomo arrestato e adesso anche incriminato per l'uccisione di un tifoso del Palmeiras a San Paolo dopo il derby contro il Corinthians. Lo ha reso noto la polizia locale, precisando che l'uomo è stato riconosciuto da alcuni testimoni oculari che lo hanno identificato come colui che ha accoltellato la vittima, Leandro Zanha de Paula.

Questi, secondo quanto hanno riferito le forze dell'ordine, si trovava a bordo della propria auto, dopo la partita, quando ha incrociato un gruppo di teppisti con i colori del Corinthians e in stato di ebbrezza. Costoro hanno cominciato ad insultarlo, de Paula è sceso dall'auto per chiedere spiegazioni, ma è stato quasi immediatamente accoltellato all'addome. Trasportato in ospedale, è morto poco dopo il ricovero.