Premium Sport

Santos, porta in faccia a Robinho: "Si difenda dall'accusa di stupro"

Il presidente allontana il possibile acquisto dell'ex Milan: "Vogliamo le donne allo stadio"

  • TTT
  • Condividi

Robinho e il Santos sono più lontani. Il nuovo presidente del club, Josè Carlo Peres, almeno per il momento ha infatti escluso l'acquisto dell'ex Milan, oggi all'Atletico Mineiro. A pesare sulla decisione del Santos è l'accusa di stupro mossa nei confronti dell'attaccante brasiliano e risalente proprio al periodo in cui Robinho giocava in Italia.

"Stiamo privilegiando il marchio del Santos e pensando di portare delle donne allo stadio. Quindi prima c'è l'immagine del club", ha spiegato il presidente Peres a 'ESPN'. Ecco perchè l'acquisto di Robinho ad oggi non è una priorità: "Prima deve difendersi dall'accusa di stupro in Italia".
Robinho è stato condannato in primo grado dal Tribunale di Milano a 9 anni di reclusione per stupro di gruppo ai danni di una ragazza albanese di 22 anni.