Premium Sport

Oliveira: "Grazie Ancelotti, il Milan ha prolungato la mia carriera"

La punta del Santos in esclusiva: "A Milanello ho imparato la cultura del lavoro"

  • TTT
  • Condividi

Ricardo Oliveira sempre più protagonista nel Santos: l'attaccante ex Milan ha siglato la rete decisiva in casa del Palmeiras, risultato che consente al club alvinegro di rimanere alle spalle della capolista Corinthians nel Brasileirao: "Una grande partita, molto combattuta - le parole del brasiliano intervistato in esclusiva dal nostro Andersinho Marques -. Felice per il gol anche perché lo stadio non mi ha accolto bene vista la rivalità tra le squadre... ma è il bello del calcio, l'importante è avere vinto".

La punta, 37 anni compiuti, si sente ancora bene: "Sono a posto fisicamente e mentalmente, voglio dare il massimo fino a fine carriera e poi mi piacerebbe rimanere in questo ambiente. Ho già le idee molto chiare...". Oliveira ringrazia il Milan per questa longevità: "Sono un giocatore a cui è sempre piaciuto allenarsi ma quando sono arrivato a Milanello e ho visto con quale cura e quale costanza si allenava gente come Maldini, Nesta, Cafu ho cambiato totalmente modo di pensare. L'anno rossonero ha prolungato la mia carriera".

Milan vuol dire Ancelotti per Ricardo Oliveira: "É stato fantastico vestire la maglia di una delle squadre più importanti del mondo, vivere la Champions League, essere in uno spogliatoio pieno di campioni. E ringrazio il mister, mi ha voluto e mi ha aiutato ad inserirmi". Questo il suo pensiero sull'esonero dal Bayern Monaco: "Gli auguro buona fortuna per il futuro. Ha già dimostrato tanto al Milan, al Real Madrid, al Chelsea. Ha un cuore grande oltre ad essere un ottimo tecnico. Sarò sempre grato per quel che ha fatto per me".