Premium Sport

United, Lukaku: "Ho chiesto il permesso a Ibrahimovic per la numero 9"

Il nuovo attaccante dei Red Devils: "Pogba ha avuto un ruolo importante nella mia scelta"

  • TTT
  • Condividi

E' stato un grande colpo di mercato del Manchester United che è riuscito a superare la concorrenza del Chelsea. I Red Devils hanno sborsato oltre 84 milioni di euro per Lukaku. Con i Toffees la punta indossava la maglia numero 10 mentre alla corte di Mourinho avrà la numero 9: "Ho sempre scelto di indossare il 10. Il motivo è semplice, è il giorno del compleanno di mia madre, che poi è nata ad ottobre, quindi 10-10. Ora però volevo cambiare e provare l’emozione di giocare con il numero simbolo per un attaccante, il 9. Ho chiesto il permesso a Zlatan, che me lo ha ceduto. Lo ringrazio pubblicamente". Il futuro di Ibrahimovic è ancora incerto: al momento sembra difficile ma non impossibile un suo ritorno allo United, magari nel mercato di gennaio, quando lo svedese avrà completamente recuperato dall'infortunio. 

Lukaku svela inoltre quanto sia stato decisivo Pogba nel suo passaggio al Manchester: "Sapevo che un giorno avrei giocato con Paul. Conosco Pogba da quando ho quindici anni, ci siamo visti per la prima volta a Stamford Bridge. Eravamo in panchina tutti e due. A fine partita ci siamo scambiati i numeri e via: vacanze assieme, feste, consigli, abbracci e passioni condivise. Paul mi ha spiegato tutto dello United, ha giocato un ruolo importante nella mia scelta. Oltretutto, essendo anche mio vicino di casa, ho avuto la possibilità di avere da lui informazioni pressoché quotidiane. E quando c’è stata la possibilità di avviare una trattativa ho chiesto al mio agente di fare in fretta per chiudere tutto prima dell’inizio del ritiro. Volevo avere modo di conoscere subito i miei nuovi compagni".