Premium Sport

Serbia, arbitro arrestato per un rigore inesistente

Obradovic vede un "mani" che non c'è e viene accusato di "abuso d'ufficio"

  • TTT
  • Condividi

Essere arrestati per un rigore inesistente sembra un'esagerazione, eppure è proprio quanto accaduto a Srdjan Obradovic, arbitro serbo che durante Spartak Subotica-Radnicki ha fischiato un penalty per i padroni di casa per un fallo di mano che non era mai avvenuto. L'accusa nei confronti di Obradovic è "abuso d'ufficio": a quanto pare aveva già dei "precedenti" di clamorosi errori arbitrali e ora dovrà comparire davanti al giudice per spiegare quanto accaduto.