Premium Sport

Pelé: "Nel 1961 la Juve offrì un milione per me"

O Rey augura buona fortuna a Cristiano Ronaldo e rivela che anche lui avrebbe potuto indossare la maglia bianconera...

  • TTT
  • Condividi

L'abbiamo definito tutti "il colpo del secolo": l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juve ha spostato il miglior giocatore del mondo da una squadra all'altra, come forse mai era accaduto. Mai in questo secolo, si intende. Quando Diego Armando Maradona arrivò a Napoli, era già il numero uno e indubbiamente è stato quello l'affare del 1900. Ma stando a quanto svela Pelé, bandiera eterna del Santos, le cose avrebbero potuto prendere un'altra piega.
 


"Se le cose fossero andate diversamente, anche io sarei stato un giocatore della Vecchia Signora", ha scritto O Rey su Instagram, facendo una clamorosa rivelazione nell'augurare buona fortuna proprio a Cristiano Ronaldo. "Una sera a cena nel 1961 il presidente della FIAT offrì un milione di dollari a quello del Santos per avermi, ma alla fine io ho indossato solo queste strisce". Quelle del Santos, appunto. Nel 1961 Pelé era giovanissimo, aveva 20 anni, ma era già campione del mondo, perché in Svezia, a 17 anni, fu assoluto protagonista. Agnelli, qualche tempo dopo, provò a prenderlo. Senza esito.