Premium Sport

Nizza, Balotelli non si presenta al raduno, Vieira furioso

L'attaccante prolunga le vacanze senza autorizzazione. E il nuovo tecnico rossonero non la prende bene

  • TTT
  • Condividi

Sembrava che le balotellate fossero finite per sempre e invece, a quanto pare, Mario ci è ricascato. Almeno secondo Vieira. Lunedì 2 luglio doveva essere una data da cerchiare in rosso sul calendario con la scritta accanto: "Raduno Nizza". L'attaccante italiano, però, non se l'è segnata sull'agenda e non si è presentato. Del resto, come ricordato dal club e da Raiola più o meno un mese fa, Balotelli non era affatto in scadenza a giugno, come si era detto per tutta la stagione, ma ha un accordo fino al 2019 e pertanto ha ancora dei doveri contrattuali da rispettare.

Patrick Vieira, nuovo allenatore del Nizza che conosce bene Balo dai tempi dell'Inter, non l'ha presa bene: "Il programma prevedeva che tutti i giocatori fossero qui, purtroppo mancano questi due (l'altro è Alassane Plea, n.d.r.) e cercheremo di capire perché. Balotelli non mi ha chiesto un supplemento di vacanze, era previsto che oggi fosse qui e così non è". 

Il punto è proprio questo: secondo l'entourage di Balotelli, in realtà il giocatore avrebbe diritto al surplus di ferie, avendo giocato in Nazionale fino al 4 luglio, e avrebbe avvisato il club che forse non ha inoltrato la comunicazione a Vieira. Insomma, il rapporto con il tecnico comincia male: magari Balotelli andrà via (Marsiglia?), ma al momento non risultato accordi imminenti o trattative sul punto di essere chiuse.