Premium Sport

Nainggolan: "Fumo e non me ne vergogno, non l'ho mai nascosto"

Il centrocampista: "Credo di svolgere bene il mio lavoro di calciatore"

  • TTT
  • Condividi

"Fumo e non me ne vergogno. Non l'ho mai nascosto.  So che dovrei dare il buon esempio, ho dei figli, ma credo di svolgere bene il mio lavoro di calciatore ed è questo quello che importa". Dal ritiro della nazionale belga Radja Nainggolan parla del suo stile di vita, delle sue abitudini fuori dal campo, in parte (nell'immaginario collettivo) da bad boy. Il centrocampista della Roma del resto era stato immortalato con la sigaretta nel video 'anti-Juve' e forse anche per questo ha voluto rilasciare queste dichiarazioni.

Nainggolan è stato convocato nuovamente da Martinez dopo la 'bocciatura' nelle prime due partite di qualificazioni ai Mondiali: "Ci sono rimasto male, io dico sempre ciò che penso senza mezzi termini. Credo che il ct abbiamo avuto le sue ragioni per non convocarmi, ma ora sono qui e guardo avanti".