Premium Sport

Manchester United, Pogba: "Se parlo, mi puniscono"

Il francese si sfoga dopo la chiusura del mercato inglese: "Se non sei felice, non rendi al meglio". La pace con Mourinho è lontana

  • TTT
  • Condividi

Il gol segnato su rigore e la fascia di capitano del Manchester United nella partita di apertura della Premier League contro il Leicester non bastano a tranquillizzare Paul Pogba. Il campione del mondo francese si è sfogato con i media: "Se non sei felice non puoi dare il meglio - ha detto -. Ci sono cose che non posso dire altrimenti verrei punito. "Mi piace sempre giocare a calcio, ma, come ho detto, se sei sereno e fiducioso tutto diventa più facile. Io amo sempre questo club e arrivarci è stato un sogno".

Insomma, l'ìmpressione è che Pogba si senta prigioniero al Manchester United e anche se il mercato è aperto praticamente ovunque in Europa, è impossibile che lasci i Red Devils che non avrebbero la possibilità di sostituirlo, visto che in Inghilterra la scadenza delle trattative in entrata è già passata. Il campione francese, in ogni caso, ha sempre molti estimatori, soprattutto al Barcellona, che in vista del mercato di gennaio potrebbe fare leva sulle nuove dichiarazioni del giocatore per riaprire una via data per chiusa dopo la partita di venerdì e quello che sembrava un definitivo riavvicinamento tra il manager Josè Mourinho e Pogba dopo le incomprensioni della scorsa stagione.