Premium Sport

Manchester City, Guardiola multato per il nastro giallo

Sanzione di 20.000 sterline dalla FA: "Accetto ma non faccio politica"

  • TTT
  • Condividi

La lunga battaglia tra Pep Guardiola e la Football Association si è conclusa con la multa di 20.000 sterline (quasi 22.500 euro) recapitata al tecnico del Manchester City. La "colpa" è del nastro giallo indossato dall'ex Bayern Monaco e Barcellona per ricordare quattro indipendentisti catalani finiti in prigione in Spagna: "Accetto la decisione perché devo, non vuol dire che sia giusta o sbagliata o che la condivida: ho sempre detto che, se la FA me l'avesse vietato, l'avrei tolto".

Recentemente, infatti, la Federazione Inglese per bocca di Martin Glenn ha spiegato di aver cambiato le regole sull'esibizione di simboli che possano nascondere messaggi politicizzati: "Il poppy (papavero, ndr) rosso per ricordare i soldati dell'esercito morti in guerra va bene, tutto il resto no". E, secondo queste linee, il nastro giallo è vietato.

Guardiola, dopo essere stato ascoltato dalla commissione della FA, ha commentato così: "La mia prima impressione è che Martin non avesse capito esattamente cosa voglio comunicare, ma si è scusato. Si tratta di quattro persone incarcerate senza fare nulla, credo che ora abbia capito". Ma la multa resta.