Premium Sport

Juventus, il Fisco spagnolo minaccia il sequestro dello stipendio di Ronaldo

Il portoghese deve chiudere il contenzioso prima di arrivare in Italia

  • TTT
  • Condividi

Cartellino, ingaggio ed (eventualmente) commissioni: normalmente questi sono gli scogli da superare per la buona riuscita di un affare ma quello di Cristiano Ronaldo alla Juventus non è un trasferimento come gli altri. Lo testimonia la vicenda riportata da Mundo Deportivo: CR7 un mese fa ha patteggiato con il Fisco spagnolo una multa di 18,8 milioni di euro più due anni di condanna (con la condizionale, finirebbe in carcere solo nel caso di reiterazione) e questa situazione potrebbe influire sulla sua nuova avventura.

L'ex direttore dell'Agenzia spagnola delle Entrate, Ignacio Ruiz Jarabo, ha spiegato come il portoghese dovrà saldare le pendenze con la sua nazione prima di partire per l'Italia. In caso contrario, grazie a un accordo fiscale tra i due Paesi, la Spagna potrà anche sequestrare lo stipendio che gli verserà la Juventus fino al pagamento dei 18,8 milioni.

Secondo As, inoltre, giocatore e bianconeri sono ancora al lavoro su questi dettagli poiché Ronaldo non vorrà avere problemi del genere anche in Italia, dove potrà comunque approfittare di un regime di vantaggio.