Premium Sport

Fiorentina, Sousa: "Se parte Kalinic? Cercherò di lavorare come sempre..."

Il tecnico alla vigilia della sfida di Coppa Italia con il Chievo: "Il mio ruolo è di occuparmi del lavoro sul campo"

  • TTT
  • Condividi

"Quanto l'eventuale cessione di Kalinic impoverirebbe tecnicamente la Fiorentina? Io cercherei di lavorare come sempre fatto, con i giocatori che ho a disposizione, per provare a migliorarli e a vincere". Così Paulo Sousa, nella sua prima conferenza stampa del 2017, alla vigilia della sfida di Coppa Italia con il Chievo, sulla vicenda di mercato che da giorni sta riguardando il club viola e l'attaccante croato, finito nel mirino dei cinesi del Tanjin.

Il tecnico portoghese ha scelto di non addentrarsi più di tanto nelle questioni di mercato, neppure davanti ai nomi dei possibili sostituti di Kalinic, come Zaza o Calleri. "Al riguardo ho parlato a lungo a suo tempo, il mio ruolo è di occuparmi del lavoro sul campo, io posso sempre dare le mie valutazioni alla società, poi però è questa a prendere le decisioni finali", ha ribadito Sousa aggiungendo di non aver avuto in questi giorni colloqui particolari con il centravanti croato. "Chi ha detto e scritto questo - ha detto - rispondo che è tutto inventato come spesso è accaduto nei miei confronti. C'è chi inventa notizie per far vedere che sono ben informati e perché vogliono manipolare i nostri tifosi".