Premium Sport

Criscito: "Per Ventura la Russia era troppo lontana..."

Il difensore attacca l'ex ct ed elogia Mancini: "L'uomo giusto per la Nazionale"

  • TTT
  • Condividi

"Mancini è uno spettacolo. Umanamente e professionalmente. Lo conoscevo già prima che venisse ad allenare qui perché ci eravamo sentiti quando era all'Inter e aveva sondato la disponibilità a trasferirmi in nerazzurro. Di calcio il Mancio sa tanto, lo dice il suo palmares. Ovunque sia andato ha vinto, dall'Inter al Manchester City". Domenico Criscito, in un'intervista a Tuttosport, esalta il suo ex allenatore (allo Zenit San Pietroburgo e nuovo ct dell'Italia).

Dal difensore, promesso sposo del Genoa, arrivano altri elogi per il tecnico: "Non ringrazierò mai abbastanza Roberto. Mi ha insegnato calcio. Sono felice della scelta di affidare a lui la ricostruzione della Nazionale: è l'uomo giusto per riportarci nell'élite del calcio".

Criscito infine non nasconde un suo desiderio per il futuro dopo aver attaccato frontalmente Gian Piero Ventura: "Io in azzurro? Con lui qualche battuta l'ho fatta, sa cosa posso dare. Mica è come Ventura che considerava la Russia troppo lontana per venirmi a vedere. Spero con tutto il cuore di avere la chance di tornare".