Premium Sport

Confederations Cup, Portogallo-Messico 2-2, Moreno beffa CR7

Campioni d'Europa raggiunti al 91' dal neo-romanista. Il Cile stende il Camerun 2-0

  • TTT
  • Condividi

Portogallo-Messico era cominciata da pochissimi minuti e le telecamere immortalavano un gesto di stizza di Cristiano Ronaldo. Facile fare due più due: è nervoso, per la storia dei 14,7 milioni che dovrebbe al Fisco e per il desiderio di lasciare Madrid. Una vittoria al debutto nella Confederations Cup gli avrebbe fatto bene: invece Hector Moreno, primo acquisto annunciato dalla nuova Roma di Monchi e Di Francesco, gli ha spento il sorriso con il gol al 91' che è valso il definitivo 2-2.

Non è stato il Cristiano devastante dell'ultimo periodo al Real Madrid, anche e soprattutto perché non ha segnato e ci ha anche provato pochissimo. Strabiliante, però, l'assist regalato a Quaresma per l'1-0 (bella anche la finta dell'ex interista per saltare il portiere), da applausi anche un colpo di tacco che poteva mandare di nuovo al gol lo stesso Quaresma. 

Non è bastato, perché il Messico ha pareggiato subito col Chicharito Hernandez (assist di Vela) nel primo tempo e perché nel finale di gara la situazione si è ripetuta: entra il neo-milanista André Silva e sfiora subito il gol (gran parata di Ochoa), poi lo trova Cedric all'86' grazie alla deviazione di un avversario, ma (dopo un'occasione sprecata da Gelson Martins servito da André Silva), al 91' è Moreno, di testa, a segnare l'1-1, mostrando alla Roma in che modo potrà essere utile.

Nello stesso Gruppo, il B, esulta il Cile, che soffre più del previsto ma alla fine ha la meglio sul Camerun grazie alle reti, nei dieci minuti finali, dell'ex Juventus Vidal e dell'ex Napoli Vargas. La Roja al primo posto solitario davanti a Portogallo e Messico.