Premium Sport

Cina, Ferrara esonerato dopo solo due gare: al suo posto Zenga?

Un punto in due partite e salta la panchina, un altro italiano in arrivo

  • TTT
  • Condividi

Nel calcio, anche in quello cinese, la riconoscenza non esiste. Solo l'anno scorso Ciro Ferrara aveva portato la sua squadra ad una più che tranquilla salvezza (6° posto), ma quest'anno ha avuto un inizio stentato (comunque di certo non disastroso) e ha pagato con un esonero quantomeno affrettato.

Un punto in due partite per il tecnico italiano, frutto di un pareggio all'esordio e di un ko contro il Meizhou di Bojinov, autore del gol decisivo. Troppo esigente la proprietà cinese, che punta alla promozione in Super League, e dunque l'esperienza di Ferrara in Oriente si conclude incredibilmente dopo due partite. Alla base del divorzio, però, ci sarebbero anche divergenze sul capitolo mercato.

Tra i nomi che si fanno per il sostituto dell’ex difensore ci sono Gao Hongbo, ex commissario tecnico della nazionale cinese dimissionario nell’ottobre scorso e rimpiazzato da Marcello Lippi, e Walter Zenga, che è ancora sotto contratto con il Wolverhampton (fu esonerato il 25 ottobre) e che nei giorni scorsi è volato in Cina per valutare un paio di proposte di lavoro da parte di club locali.