Premium Sport

Bundesliga, bufera Var: squadre nel tunnel, ma è rigore

L'arbitro di Mainz-Friburgo dà rigore con la tecnologia mentre le squadre sono già negli spogliatoi

  • TTT
  • Condividi

Ancora la Var grande protagonista in Germania, ancora la Var al centro della bufera in Bundesliga. Nello scontro salvezza tra Mainz e Friburgo (2-0 per i padroni di casa il risultato finale) la tecnologia ha infatti assegnato un rigore quando l'arbitro aveva già mandato le squadre negli spogliatoi per l'intervallo, scatenando la rabbia degli ospiti (il tecnico aveva ordinato ai 'suoi' di "non rientrare in campo").

Guido Winkmann, arbitro del match, aveva da poco fischiato la fine della prima frazione di gioco quando è stato informato da Colonia, dove c'è la sede della regia unica della moviola per la Bundesliga, che andava verificato un episodio sospetto in area del Friburgo. I giocatori erano già nel tunnel degli spogliatoi, ma l'arbitro ha deciso comunque di consultare le immagini e poi di sanzionare il fallo di mano di Kempf: i giocatori vengono richiamati tutti in campo, De Blasis realizza dal dischetto e il primo tempo finisce ufficialmente tra le proteste degli ospiti.

"Incomprensibile! L'arbitro Winkmann fischia la fine del primo tempo. I giocatori rientrano nel tunnel e minuti dopo vengono richiamati in campo" ha twittato indignato l'account ufficiale del Friburgo, che dopo la realizzazione del penalty ha cinguettato: "Che amarezza. De Blasis realizza il rigore quantomeno curioso".

Più polemico, invece, il ds della squadra ospite: "Abbiamo pensato che, quando l'arbitro fischia, il primo tempo è finito - le parole di Jochen Saier a Eurosport - Non era il caso di inscenare questa pantomima, che accettiamo a malincuore. Stanno accadendo cose davvero strane. Purtroppo ci riguardano".