Premium Sport

Wimbledon, Federer trionfa per l'ottava volta: Cilic in lacrime

Re Roger demolisce il croato in finale e diventa il giocatore con più titoli sull'erba londinese nella storia

  • TTT
  • Condividi

Il re è Roger Federer. Indiscutilmente, inesorabilmente. A distanza di 5 anni dall'ultimo trionfo e di 14 dal primo, lo svizzero torna campione a Wimbledon: ha demolito il croato Marin Cilic in finale battendolo in tre set, 6-3 6-1 6-4. Non c'è stata storia: per il croato era la partita della vita, problemi a un piede, e di tenuta mentale, l'hanno indotto a piangere durante una pausa.

Federer chiude con un ace e diventa l'unico tennista, tra gli uomini, a vincere Wimbledon per 8 volte staccando così Pete Sampras: è un trionfo ancora più incredibile perché arriva a 35 anni e perché ottenuto senza perdere neppure un set. È il secondo Major dell'anno, oltretutto, dopo gli Australian Open: semplicemente sensazionale.

"È troppo...Tutto questo è magico, aver raggiunto queste altezze è qualcosa di incredibile - ha detto Federer dopo il trionfo -: spero di poter tornare l'anno prossimo". Poi il ringraziamento: "Questa è la nostra vittoria, dico grazie alla famiglia". Prima aveva consolato lo sconfitto Cilic, alle prese con problemi a un piede: "Giocare una finale con un infortunio è crudele, devi essere orgoglioso".