Premium Sport

Nba, mistero Derrick Rose a New York: non si presenta alla partita

Il play ha fatto perdere le sue tracce, il tecnico Hornacek: "Non ho spiegazioni da darvi"

  • TTT
  • Condividi

Mistero nella notte Nba. Derrick Rose, playmaker di New York, non si è infatti presentato al Madison Square Garden, dove era in programma la partita coi Pelicans, senza avvisare nessuno e chiudendo ogni comunicazione con i Knicks, tanto che a fine partita lo stesso coach Jeff Hornacek ha dovuto ammettere ai giornalisti: "In questo momento non ho spiegazioni da darvi - ha detto il coach al termine dell’imbarazzante sconfitta, l'ottava in nove partite, 110-96 subita sul parquet di casa per mano di New Orleans - tutto si chiarirà nelle prossime ore".

Il giocatore ex Chicago è letteralmente scomparso dopo aver preso parte allo shootaround del mattino presso il centro d'allenamento della squadra e dopo essere stato annunciato nel quintetto base dai Knicks un’ora prima della palla a due. In poche ore il caso ha fatto il giro del web: secondo Espn, il giocatore avrebbe lasciato New York senza il permesso della società e si sarebbe messo in viaggio verso la sua città natale (Chicago) per un problema familiare.

In un attimo si sono moltiplicate le voci di un suo possibile ritorno a Chicago o di un probabile dissidio con il coach Jeff Hornacek, poi Joakim Noah, il giocatore con il quale Rose ha il rapporto più stretto, ha provato a calmare le acque: "Sta bene. E questo per noi è motivo di sollievo. Non voglio aggiungere altro perché non so esattamente quale sia la situazione". Il mistero resta...