Premium Sport

Giro d'Italia, Elia Viviani vince in volata a Tel Aviv la seconda tappa

Preceduto in volata Mareczxo. La nuova maglia rosa è Rohan Dennis

  • TTT
  • Condividi

Un successo allo sprint nella seconda tappa del 101.o Giro d'Italia di ciclismo, da Haifa a Tel Aviv, lunga 167 chilometri. Elia Viviani, olimpionico della pista a Rio 2016, ha preceduto sul traguardo un altro italiano, Jakub Mareczko, secondo, e l'irlandese Sam Bennett, terzo. Italiane anche la quarta e quinta piazza rispettivamente con Niccolò Bonifazio e Sacha Modolo, mentre francese la sesta (Clemente Venturini). 

In settima posizione si è piazzato il sudafricano Ryan Gibbons e in ottava ancora un italiano, Manuel Belletti. Nono posto per il belga Batpiste Planckaert, decimo per il lussemburghese Jean-Pierre Drucker.

L'australiano Rohan Dennis, che ha vinto il secondo traguardo volante di giornata, grazie alla conquista di un abbuono di 3", è la nuova maglia rosa, con 1" vantaggio sull'olandese Tom Dumoulin. Ieri Dennis si era piazzato al secondo posto nella cronometro di Gerusalemme, preceduto di 2" da Dumoulin, al quale oggi ha strappato la leadership nella classifica generale.

"DEDICA ALLA MIA FAMIGLIA ED ELENA"

"Sono orgoglioso della mia squadra, la Quick-step Floors, e ringrazio anche la mia famiglia, in particolare la mia fidanzata Elena (Cecchini, campionessa italiana di ciclismo per tre volte di fila, ndr), che sopporta i miei stessi sacrifici e che anche ieri sera ho sentito al telefono. È stata lei a incoraggiarmi e a darmi la forza di vincere oggi, qui, a Tel Aviv. Sono molto soddisfatto". Così Elia Viviani commenta la vittoria conquistata sul lungomare di Tel Aviv, al culmine di uno sprint prepotente.