Premium Sport

Europei, Paltrinieri, Scozzoli e Cusinato argento, Pellegrini quinta nei 100 sl

Tre secondi posti nel nuoto, stesso risultato per Noemi Batki nei tuffi. Bronzo per Restivo nei 200 dorso

  • TTT
  • Condividi

Pioggia di medaglie in piscina. Il riscatto è parziale per Gregorio Paltrinieri, che dopo il bronzo nei 1500 sl sale di nuovo sul podio agli Europei, ma deve accontentarsi dell'argento, forse il massimo possibile dopo il virus influenzale che lo ha portato un po' debilitato all'appuntamento più importante dell'anno. A batterlo è stato l'ucraino Romanchuk, che ha chiuso in 7'42"96 contro il 7'45"12 dell'azzurro. Medaglia d'argento anche per Fabio Scozzoli, che si è arreso ad Adam Peaty nei 50 rana, e per Ilaria Cusinato, che nei 200 misti era prima dopo la frazione a rana e nell'ultima è stata riscavalcata dalla Hosszu. Bronzo per Restivo nei 200 dorso, fuori dal podio, invece, Federica Pellegrini, quinta nella finale dei 100 sl.

Un'altra medaglia, dal sapore forse un po' beffardo, arriva nei tuffi: Noemi Batki ha conquistato l'argento nella piattaforma da 10 metri, chiudendo col punteggio di 315,00 alle spalle dell'olandese Celine van Duijn (319,109). Bronzo alla tedesca Maria Kurjo (308,159). È il secondo argento azzurro dopo quello di Tocci nel trampolino da 1 metro, ma rispetto al precedente resta un pizzico d'amarezza perché l'oro è sfumato all'ultimo tuffo, prima del quale la Batki era in testa alla classifica. La Batki torna così sul podio europeo dopo tre anni, quando a Rostock aveva conquistato il bronzo sempre nella stessa specialità.