Premium Sport

EuroBasket2017, Italia-Georgia 71-69: agli ottavi da terzi

Gli azzurri piegano la Georgia al termine di un match dalle forti emozioni, ora la Finlandia

  • TTT
  • Condividi

Missione compiuta (con estrema fatica) per l'Italbasket, che nell'ultima giornata del Gruppo B batte la Georgia 71-69 e conquista il terzo posto (alle spalle di Lituania e Germania) che garantisce un accoppiamento leggermente più abbordabile agli ottavi di finale di questo Europeo, dove gli azzurri troveranno la Finlandia.

Serviva una reazione di carattere dopo la brutta sconfitta di ieri contro la Germania e i ragazzi di Messina l'hanno avuta fin dalla palla a due. Datome apre le danze andando a segno da tre, mentre i nostri avversari inanellano sei errori in fila dal campo mostrando una certa stanchezza (anche mentale). Belinelli, Hackett e Cusin ne approfittano per costruire un parziale di 10-2 che costringe coach Zouros al timeout prima e al fallo tecnico poi. Il Beli e Datome continuano a produrre e la tripla di Filloy regala il massimo vantaggio all'Italia (+17), si va al riposo sul 27-10.

La Georgia si affida a Shermadini, ma gli azzurri difendono bene contro la fisicità degli avversari e Melli va a segno da tre per il +18 (33-15). Da qui in poi l'Italia va in blackout e la Georgia piazza un parzialone da 15-0 che la riporta sotto fino al -3. Gigi Datome sale in cattedra difensivamente, Filloy trova Belinelli sul perimetro per un fondamentale canestro che ferma il parziale georgiano, poi Aradori piazza il +7. All'intervallo lungo Italia avanti di 8.

Il terzo quarto è quello della verità. Dixon e Pachulia riportano la Georgia a -4 e le percentuali degli azzurri si abbassano pericolosamente. Melli dà ossigeno schiacciando sul pick and roll e Cusin lo segue andando a stoppare Pachulia, ma gli azzurri continuano a fare maledettamente fatica dalla linea dei tiri liberi. Belinelli trova il canestro e fallo da 9 metri e ci riporta a +10 (47-37). La difesa produce un altro paio di palle recuperate e Datome con cinque punti in fila ci regala il +13 sbloccandosi da tre, anche se Dixon non molla. Aall’ultimo riposo è 58-47 Italia, con Biligha protagonista. 

A inizio quarto periodo Shengelia prova a suonare la carica inventandosi un gran canestro in area, ma Aradori raccoglie un pallone dalla spazzatura della partita e ci tiene avanti di 11. La difesa sale progressivamente di colpi producendo recuperi e rimbalzi in serie e in contropiede Hackett e Aradori firmano il +15 a 7 minuti dalla fine che costringe la Georgia al timeout.

Sembra fatta, ma la Georgia non molla mai e gli azzurri vanno troppo a intermittenza: l'attacco si inceppa e la difesa cala di intensità, punto dopo punto i nostri avversari costruiscono la rimonta fino al -5 a 2'30" dalla fine. Dixon spara una tripla pesantissima e fa -2, Filloy risponde in penetrazione di sinistro. Biligha sbaglia dall'angolo e Dixon da 3 porta incredibilmente avanti la Georgia a un minuto dalla fine (25-10 il parziale dei georgiani nel quarto periodo). Al ritorno dal timeout Hackett buca la difesa gerogiana con una grande penetrazione e sigla il +1, poi gli azzurri recuperano palla in difesa. A 15" dal termine Aradori fa 1/2 dalla lunetta (maledetti tiri liberi), Italia avanti 70-68. Dopo il timeout Dixon spara da tre ma trova solo il ferro, poi ancora Aradori ha la chance per chiuderla ma fa 1/2 dalla lunetta e sull'ultimo possesso Datome piazza la stoppata decisiva.

Italia al terzo posto nonostante tutto, ora ci si sposta a Istanbul per gli ottavi di finale, dove gli azzurri incontreranno Finlandia (sabato 9 settembre).